Aggiornamento Regolamento Tari, nuove misure incentivanti le buone pratiche.

La maggioranza del consiglio comunale ha approvato l’aggiornamento del regolamento TARI proposto dall’Assessorato all’Ambiente incrementando le possibilità di riduzione della TARI a fronte dell’adozione di buone pratiche.

In particolare per le utenze domestiche è stato definito un centesimo di riduzione a punto raccolto presso gli ecocompattatori fino ad un massimo di 30 euro l’anno, inoltre è stato chiarito che la riduzione del 10% per il compostaggio è garantito per tutte le tecniche ammissibili per questa pratica dalla compostiera domestica al cumulo.

Queste misure si aggiungono a quelle già in vigore come:

  • Autoconferimento presso il Centro di Raccolta Narni di Maratta: previsto fino a 30 euro di riduzione anno in base alla quantità di rifiuti portati in piattaforma;
  • Utilizzo di pannolini ecologici: riduzione fino a 40 euro anno fino al terzo anno del bambino;

 

Le novità interessano principalmente le utenze non domestiche. Dal 2017 è prevista riduzione del 30% della quota variabile per le utenze come ristoranti, agriturismi ecc che effettuano compostaggio, riduzione  in base ai punti erogati alle attività che ospitano un ecocompattatore,  riduzione del 10% quota variabile per chi si certifica ECOLABEL, riduzione per chi aderisce fino a 50 euro anno o in base alle quantità di cibo recuperato per le utenze che aderiscono a programmi contro lo spreco alimentare come per esempio la Legacciola ed il progetto SOLIDO per il recupero delle eccedenze alimentati, riduzioni fino a 50 euro anno per chi effettua delle donazioni di beni durevoli ad associazioni di volontariato, riduzione del 10% parte variabile alle farmacie che aderiscono a a progetti di recupero dei farmaci da destinarsi ad associazioni assistenziali o di volontariato.

Anche i questo  caso, a queste misure vanno ricordate le misure già in vigore come:

  • Riduzione a consuntivo in proporzione alle quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato al recupero nell’anno di riferimento;
  • Riduzione dal 10% alla totale esenzione della parte variabile per gli esercizi commerciali che adottano distributori automatici “ a spina” per la somministrazione di bevande, detersivi, caffè, ed altri prodotti alimentari e non.

 

LEGGI LE MISURE PER LE UTENZE DOMESTICHE

LEGGI LE MISURE PER LE UTENZE NON DOMESTICHE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...